Il Papa ha fatto bene, ma non imitatelo!

immagini.quotidiano.net

Ma alla fine, questo benedetto pranzo a san Petronio si poteva fare o no? Dopo aver letto di tutto nei giorni scorsi, sono giunto a una conclusione: sì, loro potevano farlo, ma voi no. Quindi non imitateli. Durante il wrestling in tv c’era sempre la scritta in sovrimpressione “don’t try this at home”. Dovevano metterla anche fuori da quella chiesa.

Continua a leggere “Il Papa ha fatto bene, ma non imitatelo!”

Annunci

Se la Chiesa svolta a sinistra

94

Quelle che stiamo per vivere saranno le prime elezioni politiche italiane sotto il papato di Francesco. C’è tanta attesa per capire quali indicazioni verranno date dai vescovi italiani – sia in modo esplicito, che tra le righe – ma per adesso la linea tende decisamente verso sinistra. Dite di no? Vediamo cos’è successo negli ultimi anni.

Continua a leggere “Se la Chiesa svolta a sinistra”

Streghe al rogo: siamo diventati più buoni o solo più increduli?

rogo-delle-streghe-1

Se oggi non giustiziamo le streghe, la ragione è che non crediamo alla loro esistenza. Se ci credessimo, se pensassimo davvero che certe persone hanno venduto l’anima al diavolo ricevendone in cambio poteri soprannaturali, dei quali si servono per uccidere il prossimo o per farlo impazzire o per scatenare tempeste, certo saremmo tutti d’accordo che se qualcuno merita la pena di morte, chi più di questi transfughi infami? Qui non c’è nessun divario di principi morali: il divario riguarda soltanto una questione di fatto. Non credere alle streghe può essere un grande processo di conoscenza, ma non c’è progresso morale nel non giustiziarle, quando non crediamo più che esistano. Se uno rinuncia a mettere trappole per i topi perché sa che in casa topi non ce ne sono, non diremo che lo fa per buon cuore.

Continua a leggere “Streghe al rogo: siamo diventati più buoni o solo più increduli?”

Quello per cui festeggiamo

Francesco-e-Marina-426

Oggi, 27 agosto, io e mia moglie Marina festeggiamo il nostro primo anniversario di matrimonio. Questa mattina siamo andati a messa nella stessa chiesa in cui un anno fa abbiamo pronunciato il nostro reciproco sì davanti a Dio, parenti e amici. È stato emozionante calcare nuovamente quella navata con impresso nella mente il ricordo di quel giorno, e mi ha dato l’opportunità di riflettere sul senso dei festeggiamenti.

Continua a leggere “Quello per cui festeggiamo”